Tricolore di luci sul municipio di Barcellona: per celebrare la bandiera italiana nella lotta al Coronavirus

La facciata del municipio di Barcellona Pozzo di Gotto si è tinta di tricolore, come già accaduto in tanti comuni italiani.

Un tricolore di luce illuminerà il municipio barcellonese. Un’occasione per celebrare l’Italia per via delle ricorrenze: le celebrazioni dell’Unità d’Italia, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera.

Inoltre, in questo difficile momento per il nostro Paese impegnato nella guerra al Coronavirus, mentre anche molti barcellonesi hanno appeso ai balconi il tricolore, l’iniziativa – attuata da molte altre città italiane – vuole essere un’occasione per ritrovare un sentire comune attorno alla bandiera nazionale. Una spinta positiva a sentirsi parte di una nazione che, come spesso è avvenuto nella nostra storia, trova le migliori energie quando deve affrontare una grande prova.

Per illuminare il municipio, sono stati utilizzati 9 proiettori con sagomatore per proiettare in modo puntuale i colori sulle pareti.

“Cari concittadini – scrive il sindaco Roberto Materia sulla sua pagina Facebook – in una giornata triste per il grande numero di italiani colpiti dal virus, l’amministrazione comunale ha voluto dare alla città un segno di speranza. Il tricolore ci accomuna tutti in questo cammino faticoso e irto di ostacoli. La speranza ci deve accompagnare e darci la forza per resistere, per combattere, per vincere questo subdolo mostro chiamato Covid-19. Sento il dovere una volta ancora di esortare tutti a RESTARE A CASA. Torneremo presto ad abbracciarci. W l’Italia, W Barcellona Pozzo di Gotto”.

Un omaggio ai medici, agli infermieri, agli operatori e a tutti quelli che combattono in prima linea. È un invito a resistere, rispettando quella “semplice” regola che serve a sconfiggere il virus: restiamo a casa e mettiamo il tricolore sui nostri balconi. L’Italia ce la farà. Barcellona ce la farà. Ce la faremo, insieme.


Scopri di più da Il Tirrenico - Events, food, wine.

Subscribe to get the latest posts sent to your email.

Torna in alto