Milazzo, negoziante cinese viene fatto chiudere dai vigili

Aveva provato a diffondere la notizia tramite i social che fossero arrivate migliaia di mascherine nel suo negozio. E stamattina aveva aperto l’attività. Dopo circa mezz’ora, con i clienti già all’interno, i vigili urbani di Milazzo hanno fatto chiudere il locale. Non rientrerebbe infatti tra quelle attività che sono finalizzate alla vendita di prodotti “necessari”.

La riflessione sorge spontanea però. Perché Bruno – negozio del Parco Corolla – sì (vende elettrodomestici) e il cinese di San Papino no? Quest’ultimo notoriamente fa assistenza telefonica.

Certo bisogna vedere con quale categoria viene classificato il bazar cinese tuttavia le mascherine sono rimaste in negozio, invendute ai più. Ma dove è possibile trovare le mascherine? Purtroppo non sappiamo aiutarvi. Le poche attività rimaste aperte nel comprensorio di Milazzo ne sono sprovviste.


Scopri di più da Il Tirrenico - Events, food, wine.

Subscribe to get the latest posts sent to your email.

Torna in alto