Covid-19, sale l’indice di trasmissione in Sicilia

Tornano a crescere i casi di Covid in 16 regioni (tra queste c’è anche la Sicilia). Il numero dei focolai è in crescita: nell’ultima settimana ne sono stati 123 nuovi casi per un totale di quelli attivi che arriva a 736 (nel precedente monitoraggio ne risultavano attivi 655). Sono i numeri del monitoraggio Iss-Ministero della Salute, sull’andamento dell’epidemia da Covid 19 e che riporta i dati relativi al periodo dal 20 al 26 luglio 2020. In totale nella settimana sono stati registrati a livello nazionale 1.613 nuovi casi. L’indice Rt è poco sotto l’1 con un valore di 0,98, poco superiore allo 0,95 della settimana precedente. Analizzando l’indice Rt a 7 giorni è sopra 1 in 6 regioni (Campania, Lazio, Liguria, Pa Trento, Sicilia e Veneto). Mentre l’Rt a 14 giorni è sopra 1 in 8 regioni (Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Pa Bolzano, Pa Trento, Sicilia e Veneto).

 

Le parole del direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza

«Il numero di casi di Covid-19 nel nostro Paese è in lieve aumento anche se resta comunque contenuto, con un indice Rt di poco al di sotto dell’unità. In molte regioni abbiamo diversi focolai soprattutto a partenza da casi importati. Questo dal momento che l’epidemia sta galoppando in diversi Paesi del mondo. Siamo circondati da Paesi in cui il numero di casi in questo momento sta aumentando. Tutto ciò, comporta comunque la necessità di continuare a tenere dei comportamenti prudenti. Mantenere il distanziamento fisico, utilizzare le mascherine in luoghi pubblici soprattutto al chiuso, e lavarsi frequentemente le mani. Complessivamente il quadro generale della trasmissione e dell’impatto dell’infezione da SARS-CoV-2 in Italia, sebbene non in una situazione critica. Questo indica che la trasmissione nel nostro paese è stata sostanzialmente stazionaria nelle scorse settimane».


Scopri di più da Il Tirrenico - Events, food, wine.

Subscribe to get the latest posts sent to your email.

Torna in alto