Calcio, l’Igea 1946 non si ferma più.

L’Igea 1946 non conosce ostacoli, l’ultima vittima è il Pro Falcone sconfitto per 3 reti a 0. L’Igea di Mister Furnari resta saldamente al comando mantenendo il +3 sull’Acquedolci e portando a 11 i successi consecutivi per i giallorossi.

Partita a senso unico al D’Alcontres, con i ragazzi di Mister Furnari padroni assoluti del campo, la prima vera chance arriva solo ala mezz’ora quando l’arbitro il sig. Mattaceraso fischia un calcio di rigore a favore dell’Igea per un fallo subito da La Spada nel cuore dell’area di rigore, dal dischetto si presenta bomber Paludetti, che però si fa ipnotizzare dell’estremo difensore del Pro Falcone Antonio Drago Ferrante.

Gol che i ragazzi di Mister Furnari trovano tre minuti dopo, grazie all’incornata vincente di Paludetti servito ottimamente da La Spada. Il Pro Falcone è tutto nella punizione di Virgilia che trova la pronta risposta di Lo Monaco, questo risulterà essere l’unico tiro di tutta la partita per gli ospiti.

Il copione non cambia nel secondo tempo, con i giallorossi Igeani dominanti in lungo e largo, e dopo una fase in cui l’igea sembrava volesse gestire la gara, arriva il gol del 2 a 0 grazie al destro chirurgico di Fabio Aveni imbeccato a limite dell’area da Mondello, l’Igea mette il punto esclamativo sul match tre minuti dopo grazie al tap-in vincente di Maisano che da pochi passi trafigge l’incolpevole Drago Ferrante. Non accadrà più nulla fino al triplice fischio del sig. Mattaceraso.

Può gioire il presidente Stefano Barresi che vede avvicinarsi sempre più il traguardo chiamato Eccellenza.

Igea che nel prossimo turno valevole per la ventiquattresima andrà a fare visita alla Supergiovane Castelbuono in cerca di punti salvezza, partita questa dove potranno decidersi le sorti di entrembe le compagini.


Scopri di più da Il Tirrenico - Events, food, wine.

Subscribe to get the latest posts sent to your email.

Torna in alto