Barcellona, l’appello da Sant’Antonino: “qui iniziano a tagliare la luce”

A Barcellona cresce la preoccupazione dopo la protesta di numerose famiglie davanti al Municipio. La parte più in difficoltà della popolazione chiede aiuto, soprattutto per i generi alimentari.

Una paura a Barcellona, che cresce e si fa spazio nei ceti più deboli della cittadinanza. A tal proposito condividiamo l’appello di un cittadino di Sant’Antonino, quartiere tra i più popolosi di Barcellona Pozzo di Gotto:

Egregi amministratori siamo giunti a fine mese e contestualmente bisogna affrontare le emergenze economiche, oltre quelle sanitarie, arrivano le bollette da pagare ed i generi alimentari cominciano a mancare e non tutti riusciamo a sostenere questa situazione.

Fortunatamente non è il mio caso, io e la mia famiglia riusciamo ad andare avanti.

Io vi scrivo per conto di un vicino, residente nel quartiere Sant’Antonino al quale hanno già staccato la luce e iniziano a mancare i viveri, purtroppo, noi del vicinato facciamo quello che possiamo donando nel nostro piccolo qualcosa ma c’è bisogno di un aiuto serio.

Non scrivo il nome di questa persona perché non mi sembra giusto renderlo pubblico ma chi di competenza mi contatti e prontamente lo segnalerò.

Non possiamo abbandonare questi concittadini in difficoltà.
Firmato “i ragazzi del quartiere”.


Scopri di più da Il Tirrenico - Events, food, wine.

Subscribe to get the latest posts sent to your email.

Torna in alto